Blog

ARTETERAPIA

  |   News   |   98 Comments

Corso Regionale in Arteterapeuta in strutture Socio-Sanitarie ed Educative (EQF.5)

Arte e creatività nell’autismo: il campo di intervento dell’arteterapia

Diploma specialistico di livello EQF5 rilasciato dalla Regione Campania che ti abilita alla professione nel settore socio-sanitario pubblico e privato.

 

La figura dell’Arteterapeuta

L’Arteterapeuta è una figura professionale che utilizza metodiche finalizzate alla promozione umana con scopi riabilitativi, psicopedagogici e preventivi di varie forme di  disagio psicosociale, che prevedono l’uso sistematico di pratiche espressive visivo-plastico-pittoriche tradizionalmente considerate artistiche, inquadrate in diverse aree concettuali.

L’arteterapeuta svolge la propria attività in ambito socio-educativo; ha una formazione che gli permette di individuare tra i suoi clienti, anche in casi non esplicitamente patologici, i soggetti a rischio. È in grado di sostenere una relazione di cura con vari tipi di utenza (bambini, adolescenti, adulti e anziani), nell’area del benessere e della prevenzione. È in grado di elaborare progetti operativi in relazione al tipo di utenza, allo spazio operativo in cui opera o nell’ambito di progetti integrati d’intervento che prevedano anche il contributo delle figure professionali presenti nell’equipe socio-sanitaria ed educativa.

 

Sbocchi professionali

L’arteterapeuta realizza i propri interventi in collaborazione con lo staff sociosanitario ed il personale psicologico ed educativo degli enti preposti alla presa in carico terapeutica di utenti afferenti a molteplici ambiti psicopatologici: handicap fisico e psichico, dipendenze da sostanze, disturbi dell’alimentazione, neuropsichiatria infantile, patologie psichiatriche, malattie degenerative e oncologiche, patologie dell’anziano. L’intervento arteterapeutico si inserisce nel progetto predisposto dall’equipe, sostenendo l’alleanza terapeutica e la continuità del percorso del paziente. L’arteterapeuta svolge la propria attività, con le medesime caratteristiche integrate con le altre figure professionali, anche negli ambiti educativi, come prevenzione e orientamento. L’arteterapeuta predispone all’interno dei servizi l’atelier, spazio chiaramente improntato e protetto, possibilmente non sovrapposto ad altre attività che ne compromettano il riconoscimento, dove allestisce il setting per incontri di gruppo e/o individuali. Gli incontri, tranne effettive necessità, vengono condotti senza la presenza di operatori che seguano i pazienti in altri ambiti. Sarà cura dell’arteterapeuta relazionare periodicamente all’equipe di riferimento sull’andamento del percorso.

L’arteterapeuta esplica la sua funzione in ambito pubblico e privato, come libero professionista o all’interno di associazioni e di cooperative. Questo Corso è di grande utilità per tutti coloro che intendono non perdere le opportunità lavorative aperte dal recente riconoscimento legale delle nuove professioni non regolamentate grazie alla legge 14 gennaio 2013, n. 4 Disposizioni in materia di professioni non organizzate.

SCOPRI IL PROGRAMMA
98 Comments